Cibo. Ossessioni per il nuovo millennio

12,00

Nell’anno di Expo dedicato alla “sostenibilità planetaria” del cibo, un viaggio in questo mondo (quello però occidentale…) costellato da ossessioni e distorsioni: dalle diete alle malattie ad esso legate.

19 disponibili

COD: 978-88-97556-16-9 Categorie: , Tag: , ,

Descrizione

Molte parole chiave (o d’ordine?) dell’agro-alimentare sono al giorno d’oggi entrate nell’uso comune: km zero, filiera corta, tracciabilità, cultivar, territorio e terroir.
Ma anche etnico e fusion, fast e slow, finger e street food (con i loro food truck), “eco” (sostenibile o compatibile), dieta mediterraneavegetariano (anzi: vegano; anzi: vegan), crudismo e crudità (o crudité), carpaccio, lievito madre e lievitazione naturale. Oppure, per quanto riguarda il vino, barrique e barricato, morbido, rotondo, sentore, “al naso”, bollicine: termine che una volta si usava solo con i bambini per le bibite gassate e ora fa da sinonimo di spumanti e champagne. Per non dire del famigerato “ogm”, che del biologico è un po’ considerato l’alter ego negativo!
Certe volte davvero “basta la parola”: qualunque cuoco è ormai chef, un po’ come i sarti sono diventati stilisti. […] La riflessione proposta da questo saggio è, quindi, quanto mai opportuna. Non possiamo, vogliamo né dobbiamo sottrarre il cibo a una culturalizzazione che, come sottolinea l’autrice, gli è consustanziale (appena superata la fase in cui si mangia solo per sfamarsi e sostenersi, ovviamente): anzi, quello che noi intendiamo con il termine “cultura” nasce grazie ad alcune innovazioni tra le quali proprio la cottura, la coltivazione e l’allevamento furono essenziali […]. Non a caso il focolare che riscalda, difende, illumina e cuoce è, assieme alla ruota, l’icona che più istintivamente poniamo accanto all’uomo che comincia la sua evoluzione dallo stato primitivo (dall’introduzione di Marco Ferrazzoli).

Informazioni aggiuntive

autore

Anna Maria Carchidi

formato

15 x 21

pagine

110

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Cibo. Ossessioni per il nuovo millennio”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *